Baobab Cooperativa Sociale

LA MISSION DELLA COOPERATIVA:

Partendo dal concetto fondamentale che la famiglia è risorsa vitale per la società e costi-tuisce il tessuto fondamentale della comunità locale, è necessario riconoscere alla stessa le sue funzioni, i suoi diritti, i suoi doveri e la buona integrazione sociale, passando dalle politiche assistenziali “per”, alle “politiche della famiglia di questi tempi”.
La società muta e al mutare della società devono esserci risposte attente capaci di ade-guarsi al divenire e alla trasformazione dell’organizzazione sociale che tutto include: dalla famiglia al lavoro, dal tempo libero al tempo di cura e così via.
Perciò, vorremmo;

  • Fornire un servizio che sostenga le famiglie, valorizzando la quotidianità in un ambiente familiare “denso di relazioni” con caratteristiche di flessibilità e personaliz-zazione.
  • Offrire alle donne la possibilità di conciliare lavoro e famiglia, al rientro della mam-ma nel campo lavorativo dopo l’assenza di maternità.
  • Attenzione e ascolto al mondo dell’infanzia e ai suoi bisogni, un mondo delica-to, complesso, fatto di esigenze, di comprensione e di relazione attraverso un ambito pensato su misura per loro.
  • Promozione di una nuova cultura dell’infanzia, al centro della quale vi sia il bambino competente e portatore di potenzialità e la sua famiglia al fine di costruire un percorso educativo basato sulla corresponsabilità;
  • Promuovere la formazione per il proprio personale ma anche per il territorio tesa alla conoscenza e all’espansione di una nuova cultura dell’infanzia e allo sviluppo di un sistema formativo integrato;
  • Tessere una rete di rapporti con tutte le istituzioni che hanno funzione educa-tiva operanti sul territorio al fine di tracciare un percorso comune che favorisca la crescita dei bambini e delle bambine;
  • Favorire lo sviluppo di una comunità educante, dove le famiglie vengano chiamate a partecipare allo sviluppo della comunità e possano dare il loro contributo alla crescita della qualità del servizio per l’infanzia.

OBIETTIVI

Il Centro BAOBAB è un luogo in cui i bambini e le famiglie si incontrano tra i libri e scopro-no parole, luogo di aggregazione nel quale vivere l’incanto delle storie, un luogo aperto ad attività laboratoriali che favoriscono la sperimentazione creativa e la progettualità, la cre-scita della personalità, il desiderio di scoperta e di esplorazione.
Un luogo in cui dare spazio alla fantasia e all’immaginazione facendo crescere la fiducia nelle proprie capacità, in cui guidare i bambini verso una autonomia espressiva e una au-tonomia di pensiero, attraverso l’utilizzo di differenti linguaggi. Un luogo ricco di stimoli che diventano il motore di una curiosità indagatrice, che muove i suoi passi tra parole, immagini, colori, materiali.

Organizzazione dell’offerta di sostegno
L’organizzazione temporale della “giornata – tipo” presenta fasi di attività “formale” e fasi di esperienza educativa “informale”.
Nelle fasi formali rientrano sicuramente i momenti delle cosiddette “routine”: i riti dell’ingresso e dell’uscita, della merenda, dell’igiene. A queste si aggiungono momenti in cui bambini svolgono attività guidate/stimolate intenzionalmente dagli educatori e momenti in cui sono liberi di gestire con relativa autonomia gli oggetti e i modi del loro gioco o co-munque della loro esperienza.
Il rapporto tra formale e informale varia ovviamente: con l’età, in funzione delle esigenze e dei ritmi dei bambini, delle loro tappe evolutive e degli stili individuali di ognuno.
La giornata viene scandita fra routine, attività di gioco libero, attività strutturate e laboratori didattici.

Programmazione di laboratori serali
Verranno proposti alla comunità diversi laboratori serali, solitamente il venerdì sera dalle ore 19.30 fino alle ore 21.30, al fine di fornire un valido supporto alla maturazione di buone capacità genitoriali. Si comunicherà via via quali laboratori si attiveranno e l’età di riferimento.

FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MICROSTRUTTURA AZIENDALE

Scarica qui la nostra linea pedagogica – Download hier unsere Pädagogische Leitlinien

Clicca qui per scaricare l’allegato:

La Microstruttura aziendale è aperta tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:30ca. e sono disponibili ancora alcuni posti.

Ci trovate presso la nostra sede in Piazza Cristo Re, 7 a Bolzano.  Passate a trovarci ! 

L’AMBIENTAMENTO

Nel periodo iniziale, denominato ambientamento dei bambini/genitori, si terrà in forte con-siderazione l’indissolubile legame bambino-famiglia. Ciò viene previsto per dare la possibi-lità al bambino di sperimentare il nuovo ambiente con graduale distacco dai i genitori. Per questo è molto importante che l’ambientamento di ogni bambino avvenga in modo:

  • Graduale, per quanto riguarda la sua permanenza ed i tempi di separazione dal genitore.
  • Scalare, prevedendo un ambientamento dilazionato nel tempo, che sarà progettato con anticipo dalle educatrici.

1° settimana di ambientamento

1° giorno: 1 ora – Il bambino arriva, accompagnato da un solo genitore che ascolta e os-serva l’esperienza del figlio senza intervenire, seduto in uno spazio indicato.
L’educatrice osserva il bambino nella scoperta del nuovo ambiente e nel frattempo, stabilisce un contatto verbale con entrambi.
2° giorno: 1 ora – Le modalità̀ sono quelle del giorno precedente. L’educatrice inizia ad in-teragire con i bambini.
3° giorno: 2 ore – Dopo una prima fase di ambientamento, l’educatrice valuta con genitori l’opportunità di salutare il proprio bambino e allontanarsi per un quarto d’ora rimanendo nelle vicinanze del Centro BAOBAB.
4° giorno: 2 ore – Le modalità sono quelle del giorno precedente, il genitore però si allon-tanerà per 30 minuti circa rimanendo a disposizione del’ educatrice.
5° giorno: 2 ore – Al genitore viene chiesto di allontanarsi per 1 ora (rimanendo a disposi-zione della educatrice).

2°settimana di ambientamento

L’educatrice potrà gestire d’accordo con i risultati soddisfacente o non, il distacco tra bam-bino-famiglia.
“Importante affermare che tutto il lavoro pedagogico viene maturato in modo collet-tivo, un lavoro di team, tra pedagogista, coordinatrice educatrici e genitori.”

Download: Per saperne di più – Mehr infos

UN PROMEMORIA PER L’USO DEL CENTRO BAOBAB

Il Centro BAOBAB è:

  • un centro della cultura ludica che studia, valorizza e propone i giochi e giocattoli di una volta, di oggi e di domani;
  • un centro ricreativo, educativo, sociale e culturale che opera per realizzare una mi-gliore qualità della vita infantile;
  • un servizio con sede fissa che proietta le sue attività su tutto il territorio;
  • un servizio rivolto, di norma, a bambini da 3 mesi a 6 anni, ma può essere organiz-zato per ospitare anche i piccolissimi al mattino;
  • un luogo dove il bambino trova degli adulti, compagni di gioco, che aiutano quando è richiesto ed insegnano a progettare e costruire;
  • un luogo dove il bambino può scegliere il gioco, il giocattolo, i compagni di gioco ed il tempo da dedicare al gioco;
  • un luogo dove il bambino può scegliere i materiali per la costruzione dei giocattoli;
  • un luogo di studio, raccolta e prestito giochi;
  • un luogo di progettazione, di costruzione giocattoli e prototipi ludici;
  • un luogo dove si favorisce la libera espressività creativa;
  • un luogo dove il genitore può giocare con i propri figli;
  • è senz’altro un luogo ove creare e dar spazio alla fantasia, componente fondamen-tale nella vita di ogni individuo

 

 

 

Cooperativa sociale Baobab
La pedagogista Maria Giovanna Dorigatti
La Coordinatrice Miriam Seppi

 

 

 

 

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Provincia Autonoma di Bolzano